Didascalia

A “Roma Motodays” arriva il know how di Anas. La società del Gruppo FS Italiane è presente alla Fiera di Roma, da giovedì 7 a domenica 10 marzo, con un programma di incontri e con uno stand dedicato alle best practice sulla sicurezza stradale, sulle nuove tecnologie delle infrastrutture e sulla valorizzazione turistica e culturale del territorio.
Nello stand Anas, presso il padiglione 3, sarà esposto il nuovo modello di barriera spartitraffico centrale di tipo continuo con un dispositivo per la tutela dei motociclisti, interamente progettata da un team di ingegneri dell’azienda. Già da qualche anno Anas ha progettato e validato con crash test una gamma completa di barriere di sicurezza laterali di tipo continuo. La barriera #salvamotociclisti di Anas è ideata per proteggere tutti gli utenti, soprattutto quelli più vulnerabili – perché meno protetti – come i motociclisti. La barriera è concepita, oltre che per limitare i danni agli occupanti dei veicoli leggeri e contenere i mezzi pesanti all’interno della sede stradale, anche per evitare danni gravi ai motociclisti attraverso l’introduzione di un dispositivo che, in caso di urto, evita il contatto diretto sui paletti e sui bordi taglienti della lama. La barriera spartitraffico centrale consentirà di risolvere il problema diffuso, riscontrato sulle strade esistenti, dell’installazione delle barriere in presenza di spazi ridotti.
All’interno dello stand, sarà poi possibile vedere il video con i crash test effettuati sulla nuova barriera. Nel corso delle quattro giornate inoltre, si terranno incontri con professionisti Anas sulle principali attività dell’Azienda, che gestisce 30.000 km di strade e autostrade nazionali.

 

Fonte: latinacorriere.it – 7 marzo 2019

Pubblicato 08/03/2019