Didascalia

Le nuove barriere di sicurezza stradale cominciano a dare gli effetti sperati in termini di riduzione degli incidenti mortali e dei relativi costi sociali. L'Anas finora le ha installate lungo 250 chilometri di strade e autostrade in Italia. In questi tratti, dai dati rilevati da Anas confrontando il primo semestre 2017, emerge che nel primo semestre del 2018 gli incidenti in generale sono cresciuti del 20%, quelli su moto sono raddoppiati dal 2 al 4%; però quelli mortali su auto non sono aumentati e quelli su moto sono diminuiti del 18%. Ciò grazie al dispositivo applicato appositamente per proteggere il motociclista nell'urto contro i paletti di sostegno. Lo ha rivelato il responsabile del settore Barriere di sicurezza presso la Direzione Operation dell'Anas di Roma. Lo stesso, ha inoltre annunciato che l'obiettivo dell'Anas è di arrivare a quota 600 chilometri protetti dalle nuove barriere entro il 2021.

 

Fonte: dueruote.it – 3 gennaio 2019

Pubblicato 05/01/2019