Didascalia

ln Italia si gioca d'anticipo, con lo stop alla produzione di veicoli a benzina, diesel e gpl. Il Comitato interministeriale per la transizione ecologica (Cite) ha formalizzato la decisione, che per ora è in fase di proposta a livello europeo, per vietare, a partire dal 2035, la vendita di automobili che emettano Co2. 

Ma come viene prodotta l'energia per i veicoli elettrici? In generale, la maggior parte delle auto elettriche vendute oggi tende a produrre emissioni significativamente inferiori, rispetto alla maggior parte delle auto alimentate a benzina. Ma molto dipende da quanto carbone viene bruciato per caricare quei veicoli plug-in. E le reti elettriche devono ancora diventare molto, molto più pulite, prima che i veicoli elettrici siano veramente privi di emissioni.

La buona notizia, per i veicoli elettrici, è che la maggior parte dei paesi sta ora spingendo per ripulire le proprie reti elettriche. In tutto il mondo, si dismettono centinaia di centrali a carbone e il mix di gas naturale a basse emissioni, energia eolica e solare è cresciuto. I mezzi elettrici sono quindi destinati a diventare sempre più puliti.

Le materie prime possono essere un problema

Come molte altre batterie, le celle agli ioni di litio che alimentano la maggior parte dei veicoli elettrici si basano su materie prime - come cobalto, litio ed elementi delle terre rare - che possono avere gravi ripercussioni sull’ambiente, sulla salute e sul rispetto dei diritti dei lavoratori.

In attesa che migliori la filiera nel reperimento di questi metalli, i produttori di batterie devono ridurre l’impatto ambientale e assicurarsi che i minatori lavorino in condizioni di sicurezza.

Riciclare le batterie delle auto elettriche

Man mano che le prime generazioni di veicoli elettrici iniziano a raggiungere il loro fine vita, bisogna pensare a come prevenire un accumulo di batterie esaurite.

Gli esperti sottolineano che le batterie esaurite contengono metalli preziosi e altri materiali che possono essere recuperati e riutilizzati. A seconda del processo utilizzato, il riciclaggio delle batterie può anche utilizzare grandi quantità di acqua o emettere inquinanti atmosferici.

Al momento sono all’ipotesi diverse soluzioni, ma gli studi sono ancora agli inizi.

 

Fonte: cure-naturali.it – 3 gennaio 2022

Leggi l’articolo nella ve3rsione integrale

Pubblicato 15/01/2022