Didascalia

La Banca d’Italia ha indetto una procedura per l’affidamento dei servizi di trasporto aereo e aeroportuali per la “movimentazione internazionale di valori” e tra i requisiti ha introdotto un meccanismo di mitigazione dell’impatto ambientale dei trasporti, con facoltà di richiedere ai fornitori di utilizzare il Sustainable aviation fuel (il biocarburante conosciuto come Saf) in misura superiore al 2% stabilito dalla normativa che entrerà in vigore nel 2025.

 

L’istituto bancario centrale del Paese ha calcolato che il 10% delle sue emissioni di gas serra è legato alla produzione, distribuzione, ricircolo e smaltimento delle banconote in euro e l’iniziativa che riguarda il Saf si affianca ad altre avviate già da tempo per garantire un minore impatto ambientale.

 

Fonte: https://www.primaonline.it/ 

Leggi l’articolo nella versione integrale

 
Pubblicato 17/06/2024