Didascalia

La Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell’assessore all’Ambiente e Clima e di concerto con l’assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, ha approvato una delibera che destina cinque milioni di euro a fondo perduto in due anni (due milioni nel 2021 e tre milioni nel 2022), per sostenere gli Enti pubblici lombardi che intendono realizzare infrastrutture per la ricarica elettrica dei veicoli.
Il bando sarà pubblicato entro la fine di febbraio e sarà operativo sulla piattaforma informatica www.bandi.servizirl.it entro il mese di marzo.
“Come promesso ai primi di gennaio – spiega l’assessore all’Ambiente – proseguiamo nella messa in atto del Piano regionale degli interventi per la qualità dell’aria (Pria) e dell’accordo di Bacino padano 2017. Un atto che segue appena di una settimana i 36 milioni deliberati per sostituire veicoli e motocicli dei cittadini lombardi, ad alte emissioni. Il nostro obiettivo – prosegue l’assessore – è chiaro: aumentare la mobilità sostenibile. In questo caso attraverso la realizzazione di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici, favorendo l’utilizzo di quelli a emissioni zero, così da ridurre i gas climalteranti nonché gli inquinanti, quali Pm10 ed NOx, derivanti dalla circolazione dei veicoli privati e delle flotte meno performanti delle Amministrazioni pubbliche”.
“Le risorse messe in campo con questa delibera – aggiunge l’assessore alle Infrastrutture – segnalano, una volta di più, l’impegno concreto di Regione Lombardia per agevolare la mobilità elettrica. L’obiettivo è far sì che i cittadini possano scegliere di puntare al veicolo elettrico sapendo, nel tempo, di poter contare su una maggiore disponibilità di infrastrutture per la ricarica: è fondamentale in questo senso garantire una progressiva capillarità nella copertura del territorio”.

 

Fonte: ticinonotizie.it – 16 febbraio 2021

Pubblicato 17/02/2021