Didascalia

Nel 2019, in linea con il generale decremento rispetto agli anni precedenti, sono leggermente diminuiti i sinistri stradali nel territorio del Comune di Mantova anche se si registra un lieve aumento di quelli con il coinvolgimento di motocicli e velocipedi. Il dato emerge dallo studio statistico sull’incidentalità annuale nel capoluogo presentato lunedì 29 giugno alle 11 presso il Comando della Polizia Locale. Sono intervenuti l’Assessore alla Polizia Locale, il Comandante e il Vicecomandante della Polizia Locale.
Tra le violazioni più ricorrenti alle norme del Codice della Strada ravvisate nel corso dell’anno, 51 riguardano il mancato controllo del veicolo ed il suo arresto in condizioni di sicurezza, 49 l’inosservanza dei segnali dare precedenza, stop e mancata precedenza ai veicoli provenienti da destra, 24 il cambiamento di direzione, di corsia o altre manovre, 8 l’omessa precedenza ai pedoni in corrispondenza di strisce pedonali e 11 il mancato rispetto della segnaletica orizzontale.
I dati riportati nello studio confermano, in linea con le condotte colpose analizzate nel corso dell’anno precedente, come la maggior parte degli incidenti stradali verificatisi all’interno del territorio sia stata caratterizzata da tamponamenti e mancate precedenze da imputarsi principalmente a disattenzione e distrazione da parte dei conducenti dei veicoli coinvolti.
Una particolare attenzione merita la significativa diminuzione degli incidenti con il coinvolgimento di pedoni avvenuta grazie alla realizzazione di attraversamenti pedonali rialzati con la posa di pannelli luminosi, agli interventi di miglioramento della pubblica illuminazione, alle importanti iniziative mediatiche di natura formativa e, non ultimo in ordine di importanza, alle numerose attività di controllo stradale messe in atto dal personale della Polizia Locale.
Le statistiche testimoniano il raggiungimento di un importante risultato in termini di sicurezza stradale ottenuto grazie ad un’attenta e puntuale analisi dei flussi di traffico, delle tipologie e delle caratteristiche morfologiche delle arterie cittadine interessate da maggiore incidentalità, dallo studio delle migliorie da realizzare sulle strade limitrofe a luoghi di aggregazione con strutture di intrattenimento nonché interessate dalla presenza di attività commerciali, pubblici esercizi, uffici, scuole e musei.

 

Fonte: comune.mantova.gov.it – 29 giugno 2020

Pubblicato 30/06/2020