Didascalia

Si è svolta con successo di pubblico e relatori del settore, sabato 8 febbraio a Faenza, la seconda edizione del ”Progetto Sicurezza”, convegno dedicato all’educazione e sicurezza stradale col patrocinio dell’Osservatorio Regionale per l’educazione alla sicurezza stradale, del Comune di Faenza e il supporto dell’associazione sportiva dilettantistica ‘Ascd Avis Faenza gruppo ciclistico’ che quest’anno compie i suoi primi 40 anni.
È stato lo stesso ideatore del progetto ad aprire i lavori con una relazione dettagliata sul lavoro svolto e quello in programma per contrastare dati davvero drammatici: quasi 300 i ciclisti travolti e uccisi nel corso del 2019 ed oltre 600 i pedoni. “Numeri tragici – ha detto – ai quali non possiamo dare risposte noi qui, ma rivolgo un accorato appello a tutta la comunità ed in modo particolare alle istituzioni e alla politica, affinché siano presi provvedimenti urgenti”.
Dopo il saluto del Sindaco di Faenza ed un ringraziamento a istituzioni, forze dell’ordine, associazioni e società presenti, si è poi proseguito nello spiegare in cosa consista il ‘Progetto Sicurezza’, applicato a scopo educativo in primis all’interno del Circuito Romagnolo dal 2019. Il pomeriggio è continuato con gli interventi dei numerosi relatori presenti, che hanno portato la loro testimonianza. Di forte interesse anche gli esempi pratici di primo soccorso portati dall’associazione Onlus ”Faenza per Te” e le regole stradali in area urbana da parte del Comandante della Polizia Municipale di Faenza.

 

Fonte: ravennanotizie.it – 13 febbraio 2020

Pubblicato 14/02/2020