Didascalia

Un'indagine svolta da un noto comparatore di prezzi di viaggio su treno e bus, in Italia e Europa, ha analizzato il comportamento degli italiani nel 2023, al fine di indagare opinioni e abitudini riguardo all’organizzazione dei loro viaggi.

 

Secondo i dati della ricerca, la preferenza per i viaggi in treno è particolarmente evidente nei tassi di soddisfazione, con l’82% degli italiani che, complessivamente, apprezza l’esperienza; la percentuale sale fino all’87% tra gli intervistati dell’area metropolitana di Roma, leggermente superiore a quella dei milanesi (85%). Il treno rimane un mezzo di trasporto essenziale per gli italiani, con un italiano su quattro (23%) che lo utilizza spesso per viaggi di piacere e/o vacanze. Questa percentuale sale a quasi il 40%, se si considerano gli intervistati residenti nell’area metropolitana di Milano.

 

Per quanto riguarda i viaggi di piacere, il treno occupa la prima posizione tra i mezzi collettivi, specialmente per le vacanze brevi (è scelto dal 41% degli italiani) e le gite dei fine settimana (36%, in aumento di ben 28 punti percentuali rispetto al 2022). Primato assoluto nei viaggi di lavoro: il 42% degli italiani opta per il treno quando si tratta di spostarsi per motivi professionali.

 

Il treno è percepito come mezzo sicuro dal 72% dei rispondenti e come quello a minor impatto ambientale dal 38%. A tal proposito, secondo i dati raccolti, un italiano su quattro (24%) ha cambiato le proprie abitudini di viaggio, optando per il treno, a causa dei recenti eventi meteorologici estremi e del cambiamento climatico.

 

Fonte: https://travelnostop.com/ 

Leggi l’articolo nella versione integrale

 
 
Pubblicato 12/02/2024