Didascalia

Le città africane hanno gravi problemi di congestione, inquinamento e scarsa qualità dell’aria. Ma alcune iniziative stanno avviando una vera e propria rivoluzione della mobilità, che va verso dei sistemi di trasporto più sostenibili.

 

Un esempio è quello di Dakar, capitale del Senegal, dove a gennaio 2023 è stata introdotta una flotta di autobus elettrici. Questo sistema di Bus Rapid Transit (BRT) con 120 veicoli può trasportare fino a 300.000 passeggeri al giorno.

Anche Lagos prevede di dotarsi di una flotta di e-bus, mentre Nairobi in Kenya e Kigali in Ruanda sono in testa alla corsa verso la mobilità elettrica.

 

Fattori economici giocano un ruolo cruciale nell’adozione degli autobus elettrici. In Kenya, dove i prezzi del carburante sono aumentati dell’80% dal gennaio 2022, il costo di vita degli e-bus è inferiore del 25-50% rispetto ai diesel, nonostante i costi iniziali più elevati.

 

Un caso notevole di adozione rapida della e-mobility è l’Etiopia, dove il governo ha fissato l’obiettivo di introdurre 148.000 auto elettriche e quasi 50.000 autobus elettrici entro il 2030. Sorprendentemente, questo obiettivo è stato raggiunto in soli due anni, spingendo il governo ad aumentare l’obiettivo a 500.000 EV nello stesso periodo.

 

Fonte: https://africa24.it/ 

Leggi l’articolo nella versione integrale

 
Pubblicato 08/07/2024