Didascalia

È arrivata lunedì 7 ottobre la buona notizia che i lavori sulla superstrada Firenze–Pisa–Livorno termineranno con un mese di anticipo rispetto al cronoprogramma.
In questi giorni poi, il cantiere è stato spostato verso Ginestra e questo sta dando un po’ di fiato alla viabilità cittadina di Montelupo. Rimane comunque complessa la situazione di Via Viaccia. La strada è troppo stretta per sopportare l’incremento di traffico di coloro che la utilizzano per raggiungere Montelupo da Empoli Est. Per questa ragione lo scorso 23 settembre è stato deciso di istituire il senso unico da Montelupo verso Empoli. Una soluzione che in parte è stata avversata dai residenti, ma che soprattutto crea problemi a causa dei tanti automobilisti che non rispettano il divieto.
La Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni dell’Empolese-Valdelsa in pochi giorni ha elevato quasi 100 sanzioni a chi, incurante del cambio di viabilità continuava a viaggiare da Empoli verso Montelupo. "La soluzione prospettata può piacere o no. A noi è sembrata – in teoria – la più adatta per tutelare la sicurezza stradale anche in considerazione del fatto che in alcuni punti due auto si scambiano difficilmente. Ma abbiamo anche detto che prevedevamo una sperimentazione di un mese per verificarne l’adeguatezza. Ciò che trovo scandaloso e incivile è invece il comportamento di chi continua a viaggiare in senso opposto. La segnaletica c’è e si vede; coloro che non la rispettano sono incoscienti che mettono a rischio l’incolumità propria e degli altri. Anche perché passare dalla Statale 67 o dalla nuova variante richiede cinque minuti in più", afferma il Sindaco.
Per affrontare le diverse problematiche e capire se proseguire o meno dopo il periodo sperimentale i cittadini hanno richiesto all’Amministrazione un incontro pubblico. La riunione si terrà giovedì 10 ottobre alle ore 21:15 presso il circolo di Ponterotto e all'incontro sarà presente anche il Vice Sindaco del Comune di Empoli.

 

Fonte: quinewsempolese.it – 8 ottobre 2019

Pubblicato 08/10/2019