Didascalia

Tra gennaio e marzo del 2024, otto città italiane hanno già superato i limiti imposti dalla normativa inerente al PM10, ovvero il particolato atmosferico. Questo implica che, su base annuale, in questi centri urbani per più di 35 giorni la media giornaliera dei livelli di PM10 ha superato i 50 microgrammi per metro cubo (µg/mc). Questa situazione critica affligge le città in questione indipendentemente dalla presenza del traffico automobilistico.

 

Guidano la classifica dei centri con più alto inquinamento atmosferico Verona (44 giorni di superamento del limite nei primi 91 dell'anno), seguita da Vicenza (41), Padova (39), Frosinone (38), Brescia, Cremona, Torino e Venezia (ciascuna con 36).

 

Data la situazione, queste città non possono permettersi ulteriori giornate di superamento del limite e l'emergenza dovrà essere gestita in modo previdente per tutto il resto dell'anno, allo scopo di evitare un raddoppio degli sforamenti con il cambiare della stagione.

 

Fonte: https://torinocronaca.it/ 

Leggi l’articolo nella versione integrale

 
 
Pubblicato 15/05/2024