Didascalia

Il compartimento polizia stradale per l’Abruzzo e Molise traccia il bilancio sull’attività assicurata nel 2020 in modo esclusivo sui 435 chilometri di tratte autostradali e sui 1210 chilometri delle principali arterie di viabilità ordinaria. "Un anno intenso – si legge nella nota – iniziato garantendo la sicurezza della circolazione anche in corrispondenza di alcuni viadotti della A14 sequestrati fino al mese di luglio dall’autorità giudiziaria e continuato con l’importante coinvolgimento nei controlli finalizzati a verificare il rispetto della normativa anti Covid".
Nonostante si sia registrata una consistente riduzione della portata di traffico le attività ordinarie non hanno subito flessioni con "25.037 pattuglie, che hanno rilevato 1.269 incidenti, di cui 22 con esito mortale e 451 con feriti". Sono state "accertate 50.399 infrazioni, tra le quali 3.217 per mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, 1.446 per uso del telefono alla guida, 1.401 per mancata copertura assicurativa, 6.757 per eccesso di velocità". Infine "su 20.624 conducenti controllati con etilometro, 384 sono stati trovati alla guida in stato di ebbrezza alcolica. Ritirate 944 patenti e 1.334 carte di circolazione. Decurtati 64.670 punti dalla patente”.
La polizia stradale ha inoltre assicurato il suo impegno nelle campagne di promozione della sicurezza promosse da Roadpol - European Roads Policing Network ed in particolare quelle nell’ambito della “Settimana Europea della Mobilità” (16-22 settembre 2020), avente quale obiettivo ridurre a zero le vittime sulle strade. Nella seconda metà dell’anno sono stati effettuati numerosi trasporti di farmaci anti-covid e gli ultimi giorni del 2020 hanno visto le pattuglie impegnate nei servizi di scorta al trasporto dei vaccini diretti ai nosocomi di Abruzzo e Molise.

 

Fonte: chietitoday.it – 6 gennaio 2021

Pubblicato 09/01/2021