Didascalia

Sono previste oltre trecento assunzioni all’anno per tre anni, dal 2023 al 2025 compreso, fino a raggiungere un organico di 1.500 persone, per garantire più sicurezza nelle stazioni italiane, sui treni e nelle aree ferroviarie.

È il piano sulla scrivania del Vicepresidente del Consiglio e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, che è in costante contatto con il Gruppo FS e con il Viminale, con l’obiettivo di supportare le Forze dell’Ordine, irrobustendo il numero degli addetti alla sicurezza.

Con il piano, si punta a innalzare il livello di tranquillità negli hub di Milano, Firenze, Roma e Napoli, con l’obiettivo di rafforzare i controlli anche nei centri di prossima attivazione (tra il 2023 e il 2026) a Venezia, Torino e Bari e nei vari presidi territoriali esistenti o che saranno inaugurati a breve.

Fonte: https://www.mit.gov.it

Leggi l’articolo nella versione integrale

Pubblicato 17/01/2023