Didascalia

Come per i comuni del Casalasco (la porzione territoriale della bassa cremonese confinante con la regione Emilia-Romagna ndr.), anche alcune amministrazioni mantovane dell’Oglio Po hanno usufruito dei servizi dell’Ufficio Bandi di Casalasca Servizi per mettere in sicurezza le proprie strade. Il progetto in questo caso si è piazzato all’11esimo posto in Regione Lombardia, per un investimento di 300.852 euro, di cui la metà finanziati proprio dalla Regione.
A presentare giovedì 3 ottobre a Casalmaggiore il progetto, che interessa un’area di 32.899 abitanti (cinque comuni), la responsabile bandi, il Sindaco di Dosolo (capofila), il Vicesindaco di Viadana con l’Assessore alla Sicurezza, il Sindaco di San Martino dall’Argine e, per Marcaria, l’Assessore alla sicurezza. Non era presente l’Amministrazione di Commessaggio, che però rientra nel progetto.
In totale il progetto prevede quindici interventi, con ben sette sistemazioni di attraversamenti pedonali, un nuovo impianto semaforico a chiamata, la riqualificazione stradale di alcuni tratti e attenzione alla segnaletica, oltre alla riorganizzazione dei flussi veicolari. Le strade interessate dalle novità, quasi tutte provinciali, hanno visto dal 2015 al 2017 in totale 224 incidenti con 10 decessi e 325 feriti con un danno sociale superiore ai 31 milioni di euro. Rispetto alle strade casalasche, dunque, meno incidenti ma molto più gravi. Anche qui l’intenzione è di fare partire i lavori dal mese di agosto 2020 per concludere entro febbraio 2021, ma se possibile l’iter verrà anticipato.

 

Fonte: oglioponews.it – 6 ottobre 2019

Pubblicato 07/10/2019