Didascalia

Verona aderisce a ‘Comuni ciclabili’, progetto di Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) per premiare quelle amministrazioni che mettono in pratica concrete politiche per la mobilità in bicicletta. La bandiera gialla di ‘Comune ciclabile’ verrà consegnata ufficialmente il 12 aprile, proprio in municipio, con una cerimonia a cui parteciperanno tutti gli 82 Comuni italiani che hanno aderito all’iniziativa.
Nel frattempo, Fiab valuterà le azioni messe in campo dal Comune per migliorare la ciclabilità cittadina, sulla base delle quali verranno assegnati da uno a cinque bike-smile, una sorta di punteggio per quanto fatto, ma anche uno stimolo per quanto ancora da fare.
Tra i benefici per gli enti che aderiscono all’iniziativa, l’inserimento nella Guida Comuni ciclabili, che promuove le città e i territori italiani più adatti per essere vissuti e visitati in bicicletta.
Parla di “nuova sfida per l’Amministrazione” l’Assessore alla Viabilità e Traffico, che mercoledì 6 gennaio ha presentato l’iniziativa insieme al presidente di Fiab Verona.
“Si tratta di un nuovo percorso per rendete la nostra città più a misura di bici, a vantaggio della qualità di vita dei cittadini e dell’ambiente. Con Fiab abbiamo instaurato un rapporto di collaborazione e dialogo, con confronti costanti per intervenire al meglio sul territorio – ha detto l’Assessore –. Un esempio è il progetto per la pista ciclabile tra Porta Palio e Castelvecchio, una proposta di Fiab che l’amministrazione sta studiando grazie alla collaborazione e ai consigli di chi, la bicicletta, la utilizza tutto l’anno. Ricordo anche il progetto per il collegamento della ciclopista dell’Adige fino al Chievo, una risposta al territorio ma anche a vantaggio del comparto del cicloturismo, cresciuto in maniera esponenziale negli ultimi anni e che vede Verona in una posizione strategica di assoluto prestigio”.

 

Fonte: tgverona.it – 6 febbraio 2019

Pubblicato 07/02/2019